salta al contenuto

Accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario

Competente il Tribunale del Luogo dove è aperta la successione (ultima residenza del defunto)

La richiesta Prevede:

  • Due marche da bollo di misura corrente e una marca da bollo da € 7,08
  • Certificato di morte in carta libera;
  • Codici fiscali del defunto e dell'accettante:
  • carta di identità o altro documento di riconoscimento valido di chi accetta;
  • Tassa di Trascrizione (all'ufficio del territorio) mediante versamento con modello F23 per € 262.00;
  • l'atto di accettazione è atto del Cancelliere competente del luogo dove si è aperta la successione;
  • Richiedere l'autorizzazione alla redazione dell'inventario e la nomina del pubblico ufficiale (vedi fac simile )
  • Le eredità devolute ai minori, agli interdetti, ai minori emancipati ed agli inabilitati non possono essere accettate se non con il beneficio d'inventario.

È necessaria l'autorizzazione del giudice tutelare (vedi fac simile) del luogo ove l'incapace risiede.